lunedì 31 dicembre 2012

Holiday Glitter Nails.

  Dopo il DIY delle lettere in polistirolo mi era avanzato un bel boccione 
di glitter oro, e mi stavo appunto chiedendo quali altri modi avrei potuto trovare 
per utilizzarlo che è spuntato questo video di Mimi delle LuxyHair per creare uno 
smalto a dir poco festoso. Ho deciso di sperimentare la tecnica personalmente, 
usando però questo tutorial della base in colla vinilica per evitare di starci giorni 
a toglierlo. Giuro, funziona alla perfezione. Il risultato finale a me piace e lo
trovo adatto per il periodo natalizio. Ed è più semplice a farsi che a dirsi,
il che non guasta. Se ci sono riuscita io è tutto dire. Per iniziare
ho steso uno strato di colla vinilica sull'unghia e ho lasciato asciugare.
Poi ho preso uno smalto trasparente (la base better than gel nails della
essence) e prima che si asciughi ho passato l'unghia nei glitter, :3 li ho pressati
a posto con il dito e ho aggiunto sopra una passata di top coat (sempre essence).
A questo punto non spaventatevi ma avrete le mani ricoperte di brillantini. Io ho 
provato ad usare un pennellino per toglierli, come consigliato da Mimi ma
-sarà che sono ciompa-  il risultato non migliora poi tanto... 
Aspettate che il tutto si asciughi e lavatevi le mani, che è meglio.
Potete declinare la decorazione glitter su tutte le unghie o solo sull'anulare 
per un risultato più "discreto", magari applicando uno smalto in tinta con i
glitter sulle altre unghie. Ma diamine è Capodanno quindi io
vi consiglierei di applicarlo su tutte! ^^,


Vi auguro una buona fine dell'anno e che il 2013 
possa riservarvi solo belle sorprese!
Un forte abbraccio a tutti voi.
Maria.

sabato 29 dicembre 2012

Di scribacchini e inchiostro sulle dita.

Io potrei stare delle ore a guardare video così. L'arte della calligrafia 
mi ha sempre affascinata (al liceo il mio soprannome era La Scriba. E
ne andavo fiera.) e sono decisamente invidiosa di coloro che anni
fa hanno avuto la possibilità di impratichirsi fra i banchi di scuola.
Già avevo un paio di stilografiche tra cui una Montblanc rubata a mio padre. ^^
Ma il massimo per quanto mi riguarda è il pennino da intingere nell'inchiostro. 
E ora grazie al set di scrittura ricevuto in regalo questo Natale potrò scribacchiare 
un po'.  Pur essendo decisamente non professionale, già lo adoro. Da neofita quale 
sono, e non avendo persone fisiche da poter torturare con le mie domande al
 riguardo, mi sono fiondata su youtube e su tutto ciò che il web ha da offrire 
ad una novellina come me e spero di riuscire a carpire più informazioni 
utili possibili. Dato che in principio non sapevo nemmeno come 
inserire correttamente il pennino direi che posso 
solo migliorare, almeno un pochino. ^^

venerdì 28 dicembre 2012

Grazie Babbo Natale.

E' inutile girarci attorno, il regalo migliore che si possa ricevere è quello che 
ci si è accuratamente scelti da soli. Almeno in questo universo, dove non viviamo con la persona perfetta che conosce alla perfezione i nostri gusti, che ci legge nel pensiero e che ci regala proprio quello che vogliamo. Insomma, roba da fantascienza.
Quest'anno quindi, non solo ho esplicitamente richiesto cosa volessi (andiamo hai 23 anni, move on!) ma sono anche andata fisicamente ad acquistarmeli i regali natalizi. Ma è stato un caso, giuro. Ero in giro con mia madre per fare i tanto odiati regali natalizi e mi sono imbattuta in un negozio che aveva tutto ciò che volevo, ciarpame insomma, e che ingenuamente credevo potesse essere trovato solo online. Nonostante l'acquisto diretto andasse contro la mia morale nataliziana, 
dietro spinta di mia madre -che testuali parole "Io qui non ci ritorno a comprarteli!" (Anch'io tvb mum!)- ho personalmente scelto cosa volevo. Nel primo caso -il regalo
 da parte di mio fratello- non c'era molto fra qui scegliere, solo la taglia. E io ho preso quella grande. Di cosa sto parlando? Ma dell' Invisible Floating Bookshelf 
ovviamente. E dire ne avevo scoperto l'esistenza la mattina stessa sfogliando una rivista dal parrucchiere. A me il destino sorride solo quando si tratta di oggetti inanimati. Quindi ora sono la fiera posseditrice di questa splendida mensola invisibile in cui, una volta sistemati, i libri sembrano galleggiare nel
 vuoto, più o meno. Urrà per me.

Amo.
L'altro regalo -quello da parte dei miei- è invece una cosa che desideravo da 
tempo. Un set con pennino, penne e inchiostro per la scrittura calligrafica
Chi ha detto che non si può più essere felici come a sei anni? ;P 
E a voi cosa ha portato Babbo Natale? Ditemi tutto!!! 

martedì 25 dicembre 2012

Buon Natale!!!



domenica 23 dicembre 2012

All I want for Christmas is Who.

Chi è Whovian lo sa, quel po' che ci resta della frenesia bambinesca nel periodo 
natalizio è tutta indirizzata alla speciale puntata natalizia del Doctor Who
può essere riassunta in un emblematico All I want for Christmas is Who
Tra le puntate andate in onda fin ad oggi la mia preferita è senza alcun 
dubbio quella del 2012, A Christmas Carol,  in cui la stra nota storia di Charles 
Dickens viene rielaborata in perfetta chiave Doctor Who, dove l'elemento cloù è 
il viaggio spazio temporale. Se anche non seguite il telefilm ve ne consiglio 
vivamente la visione perchè è un episodio stand alone ed è cool cool cool.  
Io anche quest'anno la rivedrò, e per l'ennesima volta mi scapperà una lacrima.
In attesa della puntata di quest'anno invece, intitolata The Snowman ft la 
nuova companion Jenna-Louise Coleman, non mi resta che 
augurarvi Buon Natale!



sabato 22 dicembre 2012

Sono negata con le foto.

Ma voi lo sapete già. E io imperterrita mi ostino a postarle.
Pattern natalizi.


Regalini pronti per essere consegnati.

Pacco di natale luminoso, adoro.

I fiori finti sulla mia toilette/scrittoio.

L'immancabile libro di chimica organica che prende
polvere sulla scrivania.

La mini orchidea presa da Ikea.

La cover del cell da cui scatto queste oscene foto.


giovedì 20 dicembre 2012

Fatti un Regalo.

Non voglio dilungarmi nè riempirmi la bocca di belle parole. Voglio solo 
dirvi che nonostante la crisi dovremmo sempre trovare il modo per aiutare, 
anche se di poco, anche se in piccolo, chi ha bisogno. In questa folle corsa 
al regalo perfetto impostaci dal periodo pre natalizio, mentre ci affanniamo a 
cercare un pensiero per la mamma e le amiche, pensiamo anche a fare 
e a farci un regalo con la R maiuscola, un Regalo per la Vita.  
E speriamo che nonostante le previsioni Maya questo non 
sia l'ultimo giorno per far del bene. ;P

Decorazioni in polistirolo.

Tutto ha avuto inizio quando mio padre mi ha portato una forma 
in polistirolo intagliata a formare il mio nome. E' o non è il miglior papà 
del mondo? :3 Ovviamente volevo decorarla un po' prima di esporla quindi 
ho girato per il web alla ricerca di ispirazione, e la mia avventura in terre DIY 
è stata illuminante. In particolare sono due i tutorial che hanno colpito 
il mio estro creativo: quello per decorare forme in polistirolo 
ottenere un effetto marmorizzato che dalla regia mi dicono essere shabby scic.
Mi fido! Comunque spero di usarli presto per compiere nuovi attacchi 
d'arte, magari per decorare delle cornici grezze, chissà...
Ma nel mio caso era necessario che a lavoro ultimato le lettere che 
formavano il mio nome fossero ben visibili e leggibili. Ho scelto allora di 
ricoprire il polistirolo con glitter e stelline dorate. Il procedimento è super 
semplice: vi basta ricoprire la superficie in polistirolo che volete decorare 
(nel mio caso solo il fronte) con uno strato di colla vinilica (non potete 
immaginare quante volte ho desiderato usarla, tutta colpa 
di art attack!), buttarci qua e là qualche stellina e poi cospargere 
il restante con fiumi di glitter. Fate cadere via l'eccesso e lasciate asciugare. 
Et voilà, questo è quel che ne è venuto fuori, devo dire che sono soddisfatta 
del risultato ma la cosa ancor più appagante è stata ritornare a pasticciare 
come una bimba per un po'. Unico effetto collaterale: ora devo resistere  
all'impulso di decorare con i brillantini praticamente tutto! ;P

mercoledì 19 dicembre 2012

Puzzle di Natale.

E' sempre un piacere quando la veneranda età ti riserva qualche 
bella sorpresa. C'è chi riscopre a 50 anni il piacere di truccarsi, chi 
d'aver ricevuto un'eredità improvvisa da un lontano e ricchissimo
 parente, chi di voler essere un tronista da Maria De Filippi. Io a 23 anni 
ho scoperto di essere brava a fare i puzzle. Nella fattispecie questo puzzle 
 regalatomi da mia zia. Sarà che l'immagine era davvero carina ma io e mamma 
ci siamo impegnate sul serio e ad inizio ottobre era già pronto. La cosa buona 
dell'averci perso delle ore ad analizzarne i più minuziosi particolari è stata che 
quando hanno trasmesso in tv la cerimonia d'apertura del mega albero 
al Rockfeller Center, mia madre tutta fiera ha riconosciuto il posto. 
Le piccole grandi gioie della vita. Quindi niente. Breve post 
solo per vantarmi del mio natalizioso puzzle.
Bye.
 




martedì 18 dicembre 2012

Questo regalo ti sarà utile, dissero.

Non so voi, ma io oggi 18 dicembre sono a quota zero per quanto riguarda i regali 
di Natale. Il che, per quanto mi riguarda non è proprio una novità . Ogni anno ci 
riduciamo a riempire di pacchi&pacchettini la base dell'albero solo pochi giorni prima di svuotarla nuovamente. Ora per rimanere in tema consigli per 
gli acquisti natalizi dovrei proseguire dandovi delle idee regalo perfette per 
ogni persona a cui abbiate la malaugurata fortuna di dover fare un dono. Ma non 
lo farò. Per il semplice motivo che sono a corto di idee utili ed azzeccate. Ma di 
inutili, bizzarre e fuori dal comune ne ho piene le tasche quindi eccovi i miei consigli.

E' dicembre, è freddo e siete al pc. Cosa può essere meglio che un mause riscaldato 
per tenervi al caldo le mani?  In alternativa c'è il tappetino del mause stile futon.
Se invece il destinatario del vostro dono natalizio è un hipster wanna be, ma 
privo del fisique du role indispensabiòle per sopportare i 3 quintali delle moderne 
macchine fotografiche, perchè non optare per una mini mini mini macchina 
fotografica HD? Sembra addirittura funzionare!

Tra le altre vi propongo una presa usb multipla a forma di banana, un 
evergreeen. O se siete più discreti una pennina usb 
dall'originale forma di guardie reali inglesi.
C'è poi la genialata che vi permette di utilizzare il pc stesi a letto. Roba da 
strapparsi i capelli pur di averla. E la sveglia bomba, per iniziare ogni giorno 
come fosse l'ultimo. E per chiudere in bellezza, chi non ha mai desiderato 
Questi magnifici colpi di genio sono tutti opera di geekstuff4u
gente con la testa a posto insomma.

lunedì 17 dicembre 2012

John Lewis Christmas Advert.

Se come me, quest'anno siete alla ricerca di un pizzico della polvere di magia natalizia, magari la visione di questi piccoli, brevi video potrebbe esservi utile. John Lewis è una catena di grandi magazzini inglese e questi sono alcuni degli spot creati da loro ad hoc per le festività natalizie negli ultimi anni. Sono deliziose.








martedì 11 dicembre 2012

Il lusso di essere frivoli.

Questo Natale l'unica cosa che davvero desidero non può essere 
comprata in un negozio, e no, non sto parlando nè della laurea nè del 
fisico di Jennifer Lawrence. :P Ma ehi, Babbo Natale se mi stai leggendo 
ci tengo a precisare che non disprezzerei nessuno dei due! 
Ma da persona realista quale sono, so bene che le 
renne non reggerebbero il peso di entrambi. u.u 
Dicevamo... desideri al di  fuori della nostra portata, appunto. 
Ma in un blog ci si può -e ci si deve- anche concedere il lusso 
d'essere frivoli, sopratutto nel mio, quindi farò una breve lista di cose 
materiali e deliziosamente inutili che non mi dispiacerebbe affatto ricevere
Iniziamo con un qualsiasi gadget targato Doctor Who, obviously
Si perfino il cestino dei rifiuti. Per rimanere in ambito fangirling, 
anche una bacchetta magica non sarebbe male. Così 
come il cofanetto delle prime stagioni di Misfits.  
E voi, quali sono le cose che al momento non 
potete deliziarvi nel comprare di tasca vostra ma che 
amereste infinitamente ricevere? Viva il consumismo! 
Viva i regali di Natale miracolosamente azzeccati! Viva le illusioni! xD

lunedì 10 dicembre 2012

The only time.


“Bran thought about it. 'Can a man still be brave if he's afraid?'
'That is the only time a man can be brave,' his father told him.”

domenica 9 dicembre 2012

Harry Potter Recipes.

Burrobirra
Cioccorane

Con le festività alle porte ci si ritaglia spesso un po' di tempo libero in più, 
per dedicarsi ai regali, per meditare sui buoni propositi per l'anno nuovo e 
per coccolarsi con i dolci delle feste. Nel mio caso, sarà che l'atmosfera 
natalizia mi riporta subito con la mente ad Hogwarts, sarà che sono un' 
insaziabile fan di Harry Potter, ma unendo le due cose mi sono 
ritrovata a scoprire delle vere e proprie chicche. 
Un mio desiderio mai nascosto è quello di visitare il parco a tema 
ad Orlando ed assaggiare la Burrobirra conciata come una strega 
mentre vago per le innevate stradine di Hogsmeade. Ma intanto che il 
sogno si realizza perchè non cimentarsi personalmente con delle ricette a tema
Vi propongo queste, buone anche solo a vedersi, dei Calderoni Bolle Bollenti
Buone feste Potteriane a tutti voi!

Calderoni Bolle Bollenti


Bacchette di Liquirizia



venerdì 7 dicembre 2012

Christmas Sweaters.

Il telegiornale non fa altro che metterci pressa per la corsa ai regali. 
Mia madre già freme all'idea di decorare casa con luci e festoni. E oggi il 
Vesuvio è ricoperto di neve. Non posso più far finta di niente: il Natale è alle 
porte. E secondo me, se una cosa bisogna farla, la si deve quantomeno 
affrontare con classe buttandocisi dentro a capofitto. E sinceramente 
cosa grida al Natale più di un maglione a tema? 
La neve ovviamente e spero che sprazzi presto anche il mio di giardino, 
ma intanto che aspetto, come un bimbo fuori un negozio di caramelle, meglio
non sottovalutare l'outifit. Quindi rieccoci ai maglioni. Non so voi ma per me 
un maglione natalizio crea subito atmosfera. Che abbia su delle simpatiche 
renne strabiche, dei pinguini ballerini o dei poco realistici fiocchi di neve, 
a me strappa subito un sorriso. Se invece siete di quelli che il maglione 
deve essere urendo fatevi un giro su Ugly Christmas Sweather. Troverete 
gente fiera di sfoggiare le proprie creazioni più brutte. Li adoro, uno per uno.
Quindi, ricapitolando, durante queste feste vorrei comprarmi un maglione osceno 
per riaffermare la mia indisposizione mentale nei confronti del buon gusto
che voi sappiate qualche catena low cost ne ha sfornati di carini?
D'altronde Babbo Natale se ne va in giro in un appariscente 
completo rosso bordato di pelliccia bianca...  voglio dire, se non è il 
Natale la festa in cui dar sfogo alla propria eccentricità, quando?

giovedì 6 dicembre 2012

Gossip Girl Hot Spots Tour.

Oggi un altro vintage post, estrapolato dal mio precedente blog. Stavolta vi 
ripropongo il percorso per visitare i luoghi più famosi della serie Gossip Girl. Enjoy!

 Prima di partire per la Grande Mela mi ero fatta il mio bel programmino 
dei posti da vedere. Tra questi figuravano i luoghi utilizzati come set 
nel telefilm di Gossip GirlCome ho già detto in precedenza, ho 
cominciato a seguire questo telefilm 4 anni  fa,al mio rientro, per 
l'appunto dal mio primo viaggio a NY:  mi piaceva poter rivedere 
attraverso lo schermo le location di quella che fu per me 
una bellissima esperienza. In procinto di ritornarci, quindi, mi sono 
premunita e dopo varie ricerche web e cartina alla mano mi sono diretta 
nei vari luoghi cult per gli amanti della serie! Mentre ero in città però
 ho trovato un volantino di un'agenzia che fa tour organizzati negli 
hotspots di vari film e telefilm, tra cui Sex&TheCity, I Sopranos 
e per l'appunto GG. Il prezzo?42$… mica poco! o__ò 
Se può interessarvi una visita more cheaper ma ugualmente 
interessante vi basti appuntare questi indirizzi: ;D 
Potreste iniziare il vostro personalissimo GG Tour dall'alto: 
prendendo la linea della metro #6 e scendendo sulla 103rd Street 
vi ritrovereste a solo tre isolati dal Museum of the City of New York 
(1220 5th avenue/103rd street) a.k.a. la Constance Billard School for 
Girl/St. Jude School for BoysProcedendo a piedi lungo la quinta 
strada direzione downtown, non solo godrete della splendida vista di 
Central Park sulla vostra destra ma arriverete in men che non si 
dica all'edificio che ospita l'appartamento di Blair Waldorf 
(1136, 5th avenue/95rd street).
Una volta finito di scattare le foto potrete proseguire, questa volta 
per una breve deviazione dalla 5avenue: girando a sinistra lungo la 93rd 
street e camminando per due isolati (in cui potrete ammirare le case più 
lussuose della città!) vi troverete di fronte la Russian Orthodox Synod of Bishop
(67-76, 93rd street-Madison avenue): altro set utilizzato per girare le 
scene alla Constance. Fate dietrofront e tornate sulla 5avenue, da qui 
è più facile: lungo il cammino troverete il METsui cui gradini 
Blair&Co. erano solite sedere per la pausa jogurt e in cui 
- secondo i libri- proprio di fronte abita Serena Van Der 
Woodsen. Una volta superata la 59th street vi ritroverete circondate
 dai negozi più lussuosi di Manhattan, vi basterà buttare un occhio 
in giro per scovare Henry Bendel, Bergdorf&Goodman e tutti gli 
altri shop in cui le nostre amate Upper East Siders  amano fare acquisti! ;) 
Sulla 50rd street svoltate a sinistra e all'incrocio con la Madison Avenue vi 
ritroverete di fronte al Palace… chiedete pure al concierge di Chuck 
Bass! ;) Per una visita completa e a prova dell'ultima season 
non dimenticate di fare un salto all'NYU alla Columbia 
University (la linea #9 della metro vi fermerà proprio sulla 116st 
all'entrata del campus!): approfittate dei BookStore per portarvi 
casa qualche pensierino griffato delle due università! :D Immancabile la 
vista dall'osservatorio dell'Empire (ingresso 21$) e una capatina 
all' Empire Hotel (44west, 63rd street). Per finire fatevi avvistare 
alla Grand Central Terminal, dove tutto è cominciato! 
Non vi resta che fare le valigie e partire… 
che il prossimo spotted di GG sia su di voi? ;D 
La Columbia University...

mercoledì 5 dicembre 2012

Grandi speranze.

Avete presente quelle ragazze che vanno in giro sfoggiando chiome
 perfette e dicono di non far nulla per curarle? Ecco, secondo 
me i casi sono due. O fanno parte di quel fortunato 1% della 
popolazione mondiale graziata da dio, o nella stragrande 
maggioranza dei casi, mentono spudoratamente!
Perchè io ci metterei la mano sul fuoco sul fatto che passano 
ore ed ore a districarsi fra maschere, phon, spazzola e piastre. 
Quindi se siete fra quelle che ancora credono che Zooey Deschanel 
si svegli con questi esatti capelli ogni mattina, fate un favore a 
voi stesse, aprite gli occhi. Anch'io inizialmente mi ero fatta fregare, 
ci ho creduto veramente che usando i prodotti giusti potessi 
raggiungere il loro livello di naturale perfezione delle chiome. 
Mi sono anche applicata, giuro. Sono due anni ormai che non uso 
più prodotti siliconici per i capelli e quando spengo l'asciugacapelli 
non somiglio più al re leone certo, questo devo ammettere, 
che da qui a trasudare fighezza con ogni movimento 
della testa ce ne passa.

Chiuse in un cassetto le illusioni sui sogni di 
gloria non ci sono che due strade da intraprendere.
Possibilità #1: passare ore e ore davanti ad uno specchio 
come le squinzie di cui sopra. Mia madre sarebbe finalmente fiera della 
sua unica figlia femmina non ho dubbi , ma l'indolente vocina che appartiene 
alla gattara che è in me, sta già ridendo all'eventualità che questo possa 
succedere. Il che ci riporta dritte dritte alla Possibilità #2. Ovvero 
abbracciare la filosofia dei capelli in disordine e in rare occasioni, 
se e quando saremo particolarmente in vena, ricorrere a trucchetti facili 
e moderatamente efficaci per non farci sembrare le persone totalmente sciatte
 quali siamo. Tra questi aggiustare qualche ciocca qua e là con la piastra giusto 
per dare la parvenza d'averci provato, usare i magic roller (io ci ho provato 
e ho miseramente fallito u.u") o ricorrere a metodi strani e un pò imbarazzanti
come questo proposto da Clio in uno dei suoi ultimi video. Che vi 
devo dire, io proverò anche questa. Vedremo chi la spunterà stavolta. 
Auguratemi buona fortuna acconciatura!


S.O.S

Amici blogger, questo messaggio in bottiglia è per voi. Stop.
Vedo i bus rossi. Stop. Ho bisogno di capire come cambiare lo 
sfondo del blog senza impasticciare tutto. Stop.
Sono consapevolmente incompetente. Stop.
Aiutatemi. Stop.


martedì 4 dicembre 2012

Giù per il tubo.

State cercando gli ingredienti per la perfetta torta al rabarbaro? Volete addestrare il vostro pappagallino a ballare a ritmo di pop? Ottenere degli invidiabili addominali senza il minimo sforzo? O forse volete soltanto imparare a farvi uno smokey eye decente senza dover sembrare delle battone e memorizzare l'intera coreografia di Gangam Style! Poco importa, per questo ed altro ancora è stato inventato il Tubo, 
un luogo di perdizione in cui troverete risposta ad ogni vostra astrusa richiesta. 
In questo post vi presenterò alcuni dei miei canali preferiti di youtube 
circoscrivendoli a 5 categorie +1. Se l'idea vi piace cogliete al balzo (ho 
sempre voluto dirlo) il tag e ditemi la vostra. ;)

Inizio con la mia Youtuber preferita in assoluto, quella che appena 
pubblica un video corro subito a vederlo. Lei è prismatic310 e io vi 
propongo qui sù il video che per primo me l'ha fatta conoscere, sia 
mai che conquisti anche voi. Federica sul suo canale 
ci parla di libri, telefilm e scrittura creativa.

Per la categoria Viaggi/Vita all'estero non ho dubbi nel pensare 
subito a Laura di viverenewyork. Sarà che ho anche avuto modo 
d'incontrarla quando sono stata a NY ma per me lei è un mito e con 
i suoi video mi fa sempre respirare un pò d'aria d'oltreoceano. Immancabile 
se state programmando una visita nella grande mela.

Categoria Gli Impensabili, con cui io mi gioco la carta
Sport. Non ve lo aspettavate da me, vero? Ma l'unica eccezione
 che concedo alla mia rinomata pigrizia sono le energiche
 lezioni di Kangoo di Mario Godiva, l'istruttore con cui ho seguito la mia 
prima lezione in quel di nyc. Vi verrà voglia di saltare promesso!

lunedì 3 dicembre 2012

Di postazioni pc e incompetenza tecnologica.

Ero barricata in camera mia a godermi la meritata solitudine 
 post-pranzo domenicale quando la mia porta si apre con uno
sbang e, manco fossero una squadra swat, mio padre e mio
fratello si precipitano dentro con uno schermo alla mano. 
Ed io praticamente inerme li vedo staccare il mio misero ma tanto
 amato schermo del pc e sostituirlo con quello che fino ad un 
minuto prima era la tv di mio padre.
Il quale padre era alla disperata ricerca di una scusa per 
comprarsene una più grande. La sua scusa ero io. Che se 
avessi preso il suo schermo avrei avuto anche la tv in camera. 
Perchè mio padre dopo anni che glielo ripeto, non si rassegna 
al fatto che io la tv in camera non la voglia. Ma tant'è.

In pratica, volente o nolente, mi sono ritrovata la postazione 
pc completamente rinnovata. Ora lungi da me lamentarmi, io che 
segretamente anelavo alla grandezza del pc mac (di cui ovviamente 
ignoro il nome), fatto sta che questo schermo mi spaventa. Sul serio.
Quando mi siedo alla scrivania mi circonda totalmente e ho 
paura che possa inghiottirmi la testa in un sorta di The Ring all'inverso.
E poi mi acceca. Ho dovuto ridurre la luminosità al minimo che 
le mie quattro diottrie stavano già festeggiando per l'arrivo di 
nuove amiche. E la cosa peggiore e che se dicessi al Team Y 
(fratello+padre) che questo coso è un mostro sorriderebbero 
compiaciuti manco il mio fosse un complimento.
Io c'è una sola domanda che vorrei rivolgere al genere maschile 
ed è questa: ma che vi fa la tecnologia a voi? Che poi ve lo assicuro,
test clinici hanno dimostrato che avere uno schermo più 
grande non ve lo allunga. Parola di Francesco Amadori.

Ma non è finita qui perchè ora mio padre voleva una tv più 
grande e la voleva subito. E quindi tutta l'allegra famigliola ha invaso 
il centro expert più vicino, per la gioia dei commessi che volevano 
solo guardare la partita dell'inter sui megaschermi. Che detto fra 
noi un centro così sembra essere il posto migliore per non perdersi 
nemmeno un'azione, a meno che tu non sia un commesso che debba 
vedersela con le infinite domande sulle testine degli spazzolini di 
mia madre. Poveri. Manco a dirlo il Team Y è stato subito magicamente 
attratto dagli schermi luminosi mentre noi donne vagavamo un po' 
nel reparto tastiere, perchè ne volevo una che si abbinasse al nero 
dello schermo, ovvio. Senonchè mia madre scova in un box un'offerta 
tastiera+mause al modico prezzo di 15E. Ottimo. E allora mi fa 
"Guarda questa ha anche il mais dentro!" (mais=mause). E allora se 
c'è il mais io la prendo! u.u Morale della favola, anche se lo schermo 
immenso mi incute seriamente timore, in compenso ho comprato una 
tastiera nuova che fa un rumorino magnifico quando premo i tasti. #felicità

Per concludere questo post infinito, un pro e un contro.
Pro: Ho detto finalmente addio alle casse enormi del paleolitico.
Contro: Per la prima volta grazie a questo schermo immenso ho 
visto lo sfondo completo del mio blog e ho scoperto che ci sono 
dei bus rossi. Bus rossi che non si abbinano affatto ai 
colori del blog! #dramma

sabato 1 dicembre 2012

Quando il gioco si fa duro, i fan cominciano a giocare.

Quando i tuoi giochi da tavola preferiti si fondono alle serie tv migliori 
di sempre, è allora che le tasche si svuotano miseramente. Ma dato che il
Natale si avvicina, se siete stati dei bravi bambini, uno di questo giochi 
potrebbe anche essere spuntato dalla vostra infinita lista di cose che ti 
accorgerai disperatamente di volere e che non avrai mai.
Come me avete sempre adorato il Monopoly, e siete anche fan del Doctor
Who? Siete spacciati! Date il benvenuto al Doctor Who Monopoly Game 
lanciato per il cinquantesimo anniversario della serie. Lo voglio tipo ieri.


Ma non finisce qui, la BBC questo Natale ci vuole proprio male bene.
Nasce così il Cluedo Sherlock edition. Sarete al pari di Sherlock nello 
scoprire l'assassino? Ovviamente no, ma potrete sbavare sulle carte con le 
loro foto mentre vi muovete nei luoghi della serie, fatevelo bastare.
Ora correte a compilare le vostre letterine per Babbo Natale, su!!!


Le uova di Daenerys.

Stavo girovagando tra alcuni siti che ultimamente mi stanno intrigando
 molto, quelli di découpage / decorazioni fai da te e mi sono imbattuta in questo
 tutorial di Nikki, In Stitches per creare uova di Pasqua decorate molto 
particolari. Ora direte voi, questa è impazzita, non è ancora arrivato il Natale 
che già parla della prossima festività. Ecco, calmatevi un po' e lasciatemi 
il beneficio del dubbio continuando a leggere.
Perchè io quando ho visto queste immagini non ho pensato tanto 
alle decorazioni pasquali, quanto ad un'altra tipologia di uova: quelle di 
drago di Daenerys TargaryenSarà che ho appena terminato di leggere 
Dance With Dragons ma a me i dischetti di carta utilizzati fanno proprio un effetto 
"scaglioso" e usati nei giusti colori  potrebbero creare una buona somiglianza, 
non credete? No.  Quindi se tra di voi c'è qualcuno che mi darà retta e 
a cui piacerebbe riprodurre per se e in maniera piuttosto semplice delle 
uova di drago sappiate che potrete ottenerle con Fire and Blood 
carta e polistirolo! Enjoy! ;)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...